Comunicato #13

Negli ultimi dieci giorni hanno avuto luogo importanti interventi di ripristino delle viabilità su diverse strade di montagna interessate da smottamenti e frane che si vanno ad aggiungere a quelli già verificatisi in questo mese di agosto. L’ultimo in ordine di tempo è quello di Val Alpisella dove diverse colate di detriti, scese a seguito dei forti temporali di sabato pomeriggio, sono state rimosse nella giornata di domenica per consentire il sicuro transito dei numerosi ciclisti che percorrono questa meravigliosa valle che ci mette in comunicazione con Livigno.

“Stiamo pianificando una pulizia completa dell’alveo del Rio Scianno, sia nella parte che attraversa l’abitato di Isolaccia, sia all’interno delle briglie poste al di sopra della frazione di S.Antonio. L’altro ieri (martedì 29 agosto ndr) ho partecipato con il responsabile dell’ufficio tecnico Ing. Bellotti ed il geologo Dott. Songini ad un sopralluogo sul versante delle cime di Plator per definire le priorità degli interventi di messa in sicurezza degli abitati sottostanti. La Comunità Montana si è detta disponibile a compartecipare alle spese di realizzazione degli interventi”: queste le informazioni che ci riporta il consigliere Reman Sosio, delegato alla cura di ambiente e territorio, dopo aver trascorso buona parte dell’estate con tecnici e operai a monitorare il territorio, anche attraverso l’utilizzo di un drone per la ripresa di rocce e canali difficilmente raggiungibili.

A margine di questi eventi va anche segnalato un episodio minore, ma sul quale il sindaco Massimiliano Trabucchi ha voluto porre l’attenzione: “Sono stato informato che venerdì pomeriggio verso le ore 15.00 alla “Pozza Leonardo” alcune pietre hanno colpito due persone (tra cui un bambino). Nulla di grave, fortunatamente, per le persone, ma questo mi ha obbligato a porre nuovamente come priorità la sicurezza di tale area già nella giunta di lunedì per individuare delle soluzioni: il tema della sicurezza è da troppo tempo al centro di discussioni ma non è mai stata individuata una decisione definitiva.Essendo spesso la zona soggetta a fenomeni geologici, se ne sconsiglia caldamente l’uso, vista anche la complessità di un intervento di soccorso in caso di necessità.

No comments
Share:
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x